Il Gomitolo Magico

Con ago, filo e un po' di creatività tutto è possibile!

This content shows Simple View

tutorial

Sciarpa estiva all’uncinetto con motivo ananas

Salve, oggi vorrei mostrarvi un simpatico accessorio estivo tratto da uno schema giapponese. In estate è insolito per noi italiani indossare stole o sciarpe estive, ma questi capi d’abbigliamento possono impreziosire il nostro look, soprattutto un abito con le bretelle sottili.

Qualche piccola indicazione prima di lasciarvi al videotutorial.
Io ho utilizzato l’uncinetto del 3.5, per chi ha una mano stretta andrà bene anche l’uncinetto 4. Se invece volete realizzare una stola e non una sciarpa con soli due motivi, potete provare a farla con 58 catenelle iniziali (+ tre per la prima maglia alta) così da fare ben 4 motivi. Altrimenti ricordatevi che è sempre un multiplo di 15-1. Fate sempre qualche tentativo prima di proseguire.
La lunghezza della mia sciarpa è di 59 giri, però potete sempre realizzarla più lunga; è importante però che vi fermiate ai punti del 3° giro prima di passare ai giri di chiusura della sciarpa.

Vi lascio anche i link per acquistare l’astuccio coi gattini (sono due perché sono di tipi differenti, il secondo è quello che utilizzo io) e il contagiri, utilissimo per tenere a mente punti e giri utilizzati.

A questo punto vi lascio al videotutorial:



Berretto ai ferri Eventide della Garn Drops

Che cosa fare quando il tempo è poco ma non vuoi mettere da parte la tua passione per i lavori artigianali (uncinetto o maglia che sia)? Riprendi i filati invernali in mano, prendi uncinetto o ferri dalle misure grandi e ti metti al lavoro per i tempi freddi che per adesso sono piuttosto lontani.
Questa non è una giustificazione per questi mesi di poco lavoro, dato che ho anche collaborato per una sfilata di beneficenza tramite l’associazione Filati & Segreti di Lia Gallo, donando alcuni miei capi e buona parte del mio tempo libero. Semplicemente è normale che arrivino periodi che non riesci a dedicare tempo ad altri lavori.

Questo weekend, dunque, ho preso in mano i ferri circolari nm. 6 e 100 grammi di lana che mi era avanzata durante l’inverno per realizzare un nuovo berretto; il nome del modello è Eventide della Garn Drops Studio. Per il tutorial potete leggere dal sito della Garn Drops. Io ho usato un solo colore, mentre il modello originale dovevano essere due colori. Potete chiedermi chiarimenti nella mia pagina Facebook, dove risponderò appena possibile.

Se volete acquistare dei ferri circolari, ecco le offerte di Amazon:

Buon lavoro!



Rosellina all’uncinetto per principianti

Tanto tempo fa, ossia ben cinque anni fa, avevo realizzato un tutorial fotografico per un gruppo, il cui nome potete vederlo nelle fotografie. Si vede che ero ancora una principiante, solo che mi sembrava un peccato cancellare un vecchio tutorial. Abbiate pazienza, è un vecchio lavoro.
Credo che dopo anni dalla pubblicazione possa finalmente mostrarvi il tutorial della rosellina all’uncinetto.

1° giro:Fare diciassette catenelle e voltare il lavoro.
2° giro: Alla quinta catenella fare *una m.a, una cat, una m.a*. Ad ogni spazio ripetere **. Vi ritroverete con sette motivi a V. Voltare il lavoro.


3° giro: Fate cinque m.a nello spazio della 1^ catenella; proseguite una maglia bassa nello spazio fra le due maglie alte.
Nello spazio successivo a V fare sei m.a. Ricordatevi di chiudere sempre l’arco di m.a. con una m.b.


Al terzo v fate 7 maglie alte.
Alla quarta v fate 7 maglie alte.
Alla quinta v fate 8 maglie alte.
Alla sesta v fate 9 maglie alte.
Alla settima v fate 10 maglie alte.


Chiudete con una maglia bassa, poi staccate il filo. Attenzione, lasciate una lunga coda di filo rimasto. Vi servirà per cucire i petali.
Arrotolate la rosa su se stessa, partendo dal petalo più piccolo. Chiudete la rosa usando il filo avanzato.

4° giro: Adesso legate il filo della rosa e quello delle foglie assieme, poi preparate la catenella iniziale con il filo verde.
5° giro: Fare 10 o 15 cat per realizzare la prima foglia, poi chiudere con una m.bss. Ripetere il procedimento per la seconda foglia.
Chiudere il lavoro.

Adesso potrete usare la vostra rosa all’uncinetto per decorare codini, borse, maglie, qualsiasi cosa vogliate!
Buon lavoro!



Cestino Porta ovetti all’uncinetto

Dopo il cestino natalizio, sono riuscita a preparare un piccolo lavoretto per le festività di Pasqua: un cestino porta ovetti realizzato all’uncinetto. Questo lavoro è adatto ai principianti e ai bambini che vogliono imparare a lavorare all’uncinetto e fare qualcosa da soli da regalare ai familiari.

Nel video ho indicato di utilizzare l’uncinetto numero 4; ovviamente è possibile realizzare un cestino con dimensioni differenti aumentando o diminuendo il numero dell’uncinetto e lo spessore del cotone. Voglio consigliarvi anche di guardare questo video per imparare a fare un anello magico, utile per la base del cestino.

Di seguito vi lascio alla visione del tutorial:



Maglione Drops con motivo a zigzag

Ultimamente mi sto cimentando con i lavori ai ferri da maglia, per cui ho diminuito i tutorial da mostrarvi.
Stavolta vi mostrerò lo schema di questo maglione con motivo a zigzag poiché questo schema l’ho trovato sul sito della Drops. Vi lascerò alcune indicazioni prima di cominciare il lavoro.

Il nome del modello è Berry Delight della Drops Design. Aprite la pagina e guardate un attimo lo schema del modello.
Io ho disfatto ben quattro volte prima di capire come realizzare il punto zigzag.

Es: se avete un multiplo di sedici punti, dovete sempre trovarvi con sedici punti.
Il diagramma si dovrà lavorare da destra verso sinistra così: 1 maglia diritto (dir), 1 m gettata, 6 m dir, passare una m a dir senza lavorarla, lavora le 2 m successive insieme a dir, accavallare la m passata sulle m lavorate insieme, 6 m dir, 1 m gettata. Poi si ricomincia esattamente come prima. Il numero delle maglie non deve cambiare.
Comunque vi consiglio anche di guardarvi il video dimostrativo per capire meglio come lavorare.

Vi anticipo che il lavoro verrà molto grande. Per farvi capire questo maglione che ho realizzato è una taglia S e mi va grande. Se indossate una taglia L, seguite tranquillamente il modello M che comunque vi calzerà comodamente.

Ecco come sarà indossato:




top