Il Gomitolo Magico

Con ago, filo e un po' di creatività tutto è possibile!

This content shows Simple View

scaldacollo

Sciarpa infinity in punto coste all’uncinetto

Oggi realizzeremo una sciarpa infinity molto semplice da fare, e useremo il punto coste.
Questo videotutorial è adatto alle principianti che si stanno approcciando da poco tempo nel mondo dell’artigianato ed è utile anche per fare pratica con la manualità.
Ecco dunque il filmato, buona visione!

Vi lascio anche il tutorial scritto.

Per realizzare questo lavoro avrete bisogno di:
– Uncinetto 8 o 9
– 200 gr di lana

– Forbici e ago
– Segnapunti

Abbreviazioni: catenella (cat), maglia bassissima (m. bss), maglia mezza alta (m.m.a.)
Per la lunghezza e l’altezza del lavoro potrete regolarvi da sole. Il numero iniziale di catenelle minimo è di 140, altrimenti se la preferite più grande potrete arrivare fino a 170 catenelle.
Dopo aver chiuso le catenelle in circolo con una m.bss, fate 2 cat e un giro di m.m.a.
Chiudete con una m.bss. e girate il lavoro. Dal secondo giro si comincerà a lavorare un giro di m.m.a. in punto coste, ossia lavorando sulla maglia posteriore.
Ricordatevi di girare il lavoro ogni volta che cominciate una nuova riga di m.m.a. in costa.
Consiglio di fare almeno 12 o 14 giri per il vostro lavoro e soprattutto di non stringere troppo il filo.

sciarpa-infinity



Scaldacollo all’uncinetto: Ups and Downs Cowl

Con l’inverno alle porte mi sto preparando per lavorare la lana, per cui per un po’ tradurrò progetti in tema invernale. Questo è uno scaldacollo all’uncinetto un po’ complesso da realizzare. L’Ups and Downs Cowl, progetto di Tamara Kelly del sito Moogly, si lavora in tondo e può essere bello sia monocromatico sia con lana multicolor.

Premessa:

Per realizzare questo lavoro avrete bisogno di:
– Uncinetto 5.5 oppure 6
– almeno 250 gr di lana
– Un bottone o una spilla (facoltativo)
– Forbici e ago
– Segnapunti

Abbreviazioni: catenella (cat), maglia bassissima (m. bss), maglia bassa (m.b), maglia mezza alta (m.m.a.), maglia alta (m.a.), maglia alta quadrupla (m.a.q.)
ATTENZIONE: L’avvio del lavoro è particolare. Non si partirà da 120 catenelle, ma si utilizzerà una tecnica particolare che verrà spiegata nel video seguente. Se lo trovate troppo complesso, basterà fare 122 catenelle e un giro di maglie basse che sostituirà il primo giro.
Il lavoro è in tondo, per cui utilizzate il segnapunti alla fine di ogni giro per non confondervi.

1° giro: Fare 120 mezze maglie alte e chiudere il lavoro.
In alternativa fare 122 cat, un giro di maglie basse a partire dalla 4° cat. Chiudere con una m.bss nella terza cat iniziale. [Vi troverete con 120 maglie]
2-3°giro: 2 cat (che non si contano come maglia). Bisogna fare una maglia alta in front loop e una maglia alta in back loop alternate fino alla fine del giro. Lavorare in front loop significa prendere soltanto la maglia davanti della maglia sottostante, mentre in back loop è la maglia dietro della maglia sottostante. Ecco qui un’immagine molto esplicativa. [120 maglie]

4° giro: 1 cat, un giro di m.m.a. fino alla fine del giro. Chiudere con una m.bss.
5-7° giro: Adesso bisognerà fare un giro di m.m.a., ma invece di lavorare sulla maglia sottostante si dovrà farlo dalla terza maglia sottostante.
Vi consiglio di guardare il video che spiega bene come realizzare questo punto.

8° giro: 6 cat, fare un giro di m.a.q. fino alla fine del giro. Chiudere con una m.bss.
9-12° giro: ripetere i giro 4-7
13° giro: 2 cat, fare un giro di m.a. e chiudere con una m.bss.
14-15° giro: Ripetere il 2° e il 3° giro.
Chiudere il lavoro, tagliare il filo e affrancare.



Scaldacollo autunnale con motivo ad ananas

In questo periodo dell’anno mi accingo sempre a fare regali per me, per i parenti e per le amiche, soprattutto in vista dell’estate o per occasioni speciali. Questo lavoro che oggi vi mostro è adattabile ad ogni filato ed occasione; nel mio caso questo è diventato uno scaldacollo autunnale per una mia amica. Il motivo ad ananas è il punto di spicco del lavoro, però potreste impreziosirlo con un filato luminoso oppure lucido. Vi sconsiglio di usare un colore troppo scuro oppure un filato troppo grosso, perché potrebbe svalorizzare il motivo.
E sì, mi sono accorta soltanto dopo aver consegnato il lavoro che ho fotografato lo scaldacollo capovolto.

scaldacollo ananas

Per realizzare uno scaldacollo piccolo, come quello fatto da me, basteranno 120 grammi di filato; se invece volete realizzarne uno stile infinity, vi consiglio di usarne almeno 200 grammi. Ho usato un uncinetto della misura 3.5, però potreste provare anche una misura poco più grande o un filato più spesso.

Se avete difficoltà a leggere i simboli, vi consiglio di rileggere il mio articolo sulla simbologia dell’uncinetto dove ho inserito una legenda utile per tutte. In ogni caso potrete contattarmi in privato sulla mia pagina Facebook e accorrerò subito in vostro aiuto!
Buon lavoro!

5242_1116250911748197_8724856892849901925_n



Videotutorial: come realizzare una sciarpa con le mani

Ultimamente mi è capitato di trovare nella catena di negozi Tiger dei gomitoli di lana (acrilica, ovviamente) e di cotone che vendono a pochi euro. Sinceramente non consiglio l’acquisto di filati sintetici perché possono irritare la pelle, però fra i tanti filati mi sono ritrovata alcuni simpatici gomitoli con le palline o con le frangette. Questa tipologia di filo è adatta per realizzare lavori come sciarpe o scaldacolli, però cui ho voluto provare a comprarne uno per realizzare una sciarpa con le mani. Il risultato è il seguente.

sciarpa-con-le-mani

La tecnica utilizzata è l’arm knitting, che vuol dire lavorare con le mani con la stessa tecnica dei ferri da maglia. È molto più semplice di quello che sembra, state tranquille.  Chi sa lavorare con i ferri sarà avvantaggiato perché il punto utilizzato è il diritto per tutte le righe, però nel video di Criss è spiegato davvero molto bene. Dato che la lavorazione è veloce, basta una mezz’ora di tempo per finire il vostro capo d’abbigliamento.
Dopo il primo esperimento ho comprato filati un po’ più elaborati e ho migliorato la tecnica. Il risultato è meno grossolano rispetto al primo tentativo.

sciarpa-veloce

Per realizzare una sciarpa credo che possono bastare 100 grammi di lana con i pompon. Per un effetto più traforato vi basterà lavorare morbidamente con il filo e non stringere mai troppo sul polso. Io ho lavorato mooooolto largo, inoltre non ho chiuso nessuna delle sciarpe a cerchio ma mi sono limitata a chiudere con un nodino e bruciare l’estremità del filo con un accendino per chiudere.
Spero che il tutorial vi sia utile. Alla prossima!



Completo scaldacollo e cappello all’uncinetto

In questo periodo sto lavorando molto con la lana, spesso molto grossa, per cui avevo riflettuto molto sulla qualità della lana e se avessi potuto trovare qualcosa di più morbido da lavorare. Mi sono innamorata della lana di baby alpaca e merino. Ho utilizzato due gomitoli da cento grammi per creare questo splendore.

scaldacollo-cappello

Questo è un completo scaldacollo e cappello all’uncinetto ed è realizzata con questa lana morbidissima di cui mi sono innamorata. Sembra quasi non indossarla. Questo modello è preso dal sito di DROPS Design.
Vi lascio i consigli per lavorare. Il filato deve essere sottile e morbido, lavorabile con l’uncinetto 5 o 6. Io ho usato il sei.
Per lo scaldacollo potete seguire tranquillamente lo schema del sito, mentre per il cappello vi suggerisco alcune modifiche.
Nella spiegazione del cappello prima di cominciare il motivo a fiori viene suggerito di fare quattro giri di maglie alte. Io ho preferito cominciare i motivi direttamente dopo il primo giro di maglie alte. Il risultato non differisce molto.

Vi piace? Mostratemi in seguito i vostri lavori!

winnie-completo




top