Il Gomitolo Magico

Con ago, filo e un po' di creatività tutto è possibile!

This content shows Simple View

guida

Cesto all’uncinetto in fettuccia con motivo in punto diamante

Oggi vorrei spiegarvi come realizzare un cesto all’uncinetto con la fettuccia. Questa volta sarà più complesso rispetto a quello della settimana scorsa (puoi rivedere il tutorial da qui), però il motivo in rilievo rende il lavoro molto più grazioso.

Questa guida la potete trovare in portoghese sul blog di di Helenacc.blogspot.it, sito curato dalla brasiliana Helena Maria Caldas.

cesto rombi

Questa settimana sono stata molto indaffarata, per questo motivo ho voluto tradurre per voi un altro tutorial (che magari un giorno realizzerò anche io). Prima di cominciare, vi consiglio di lavorare con un uncinetto adatto alle vostre esigenze e usare una fettuccia in lycra. Questo lavoro è più impegnativo, per cui non vi preoccupate se non riuscite al primo tentativo.
Ecco i materiali da utilizzare:

  • Fettuccia
  • Uncinetto da 8 a 10
  • Ago per fettuccia
  • Forbici

Abbreviazioni: catenella (cat), maglia bassissima (m. bss), maglia mezza alta (m.m.a)
ATTENZIONE: le tre catenelle iniziali fungono da prima maglia alta. Le dovete considerare sempre come prima maglia alta iniziale.

Inizio lavoro: anello magico o tre catenelle
base cestoBASE: l’autrice ha fornito lo schema per realizzarla, io vi scriverò comunque i punti da utilizzare
1° giro:12 m.a nell’anello magico o nelle tre catenelle, una m.bss nella prima m.a per chiudere il primo giro.
2° giro: 3 cat che saranno la prima maglia, lavorare un’altra m.a nello stesso punto. In seguito continuare con 2 m.a ogni maglia sottostante. Chiudere con una m.bss. Alla fine avrete 24 maglie.
3° giro: (2 m.a nella prima maglia, 2 m.a nelle due maglie successive) fino alla fine e chiudere con una m.bss. Vi ritroverete con 36 maglie.
4° giro (facoltativo): (1 m.a nella prima maglia, 1 m.a nella seconda maglia, 2 m.m.a nella prossima maglia) fino alla fine. Chiudere con una m.bss. Vi ritroverete con 48 maglie.
5°giro: 3 cat, 1 m.a per ogni maglia, 1 m.bss per chiudere il giro. Il lavoro comincerà a curvarsi.

Corpo della cesta: Per realizzarla è consigliato prima vedere questo videotutorial per imparare a fare il Punto Diamante.
Abbiamo la fortuna di trovare un video in italiano sul canale dell’Angolo di Criss. Dopo aver fatto un po’ di pratica con questo punto, potrete proseguire la lavorazione.


Adesso che avete appreso il punto, potete continuare il lavoro da sole in modo tale che la cesta cresca a vostro piacimento.
Se avete deciso di fare un cesto grande con base di 5 giri, dovrete creare un diamante con spaziatura di tre maglie alte per la larghezza, tre maglie basse per l’altezza e tripla maglia alta per il punto in rilievo; nel caso aveste deciso di fare un cesto con base di 4 giri, dovrete ridurre lo spazio del diamante con due file di maglie basse per l’altezza e il punto in rilievo lo farete in maniera normale.
Cercate di non fare il diamante troppo largo altrimenti non vi troverete nel chiudere il lavoro.

Rifiniture bordo: Per chiudere il cesto vi consiglio di fare due o tre giri di maglia bassissima. Tagliate il filo e nascondetelo all’interno della lavorazione con l’aiuto di un ago.

 



10 consigli da seguire per leggere gli schemi all’uncinetto e evitare di fare errori

Abbiamo imparato i punti basi per lavorare all’uncinetto (potete rileggere la guida). Adesso siamo ispirati a realizzare migliaia di lavori che troviamo sulle riviste o in rete. Ecco però che appaiono simboli incomprensibili, gli schemi sembrano complicatissimi e le tecniche da utilizzare non le conosciamo. Il lavoro non viene bene come quello mostrato sulla rivista, è troppo piccolo, è troppo grande, il filo si è spezzato e tutto è andato in malora.
Calmiamoci. Tutti sono spaesati all’inizio, soprattutto chi è alle prime armi. Leggere uno schema non è difficile come sembra ma bisogna imparare ad approcciarsi con il modello e carpire qualche trucco del mestiere che a volte soltanto con l’esperienza possiamo apprendere. Eccovi dunque 10 consigli che voglio darvi per imparare a leggere gli schemi all’uncinetto, seguirli con la giusta attenzione ed evitare di commettere errori.
Alla fine dell’articolo troverete anche una guida per i simboli, così da imparare anche le abbreviazioni e la simbologia.
Buona lettura!

  1. Prima di cominciare il vostro progetto, leggere sempre tutti i passi da fare dall’inizio alla fine. Vi aiuterà a comprendere appieno il procedimento del lavoro e capirne la difficoltà.
  2. Prendete nota dei punti speciali usati nello schema. Spesso nel web i creatori del modello vi indirizzeranno verso un’ulteriore guida per spiegarvi qualche passo complicato.
  3. Se non conoscete la tecnica da utilizzare per il vostro lavoro, potete fare qualche ricerca su Google o guardare qualche videotutorial su YouTube  per colmare la vostra lacuna. Grazie alla tecnologia possiamo imparare nuovi metodi di lavoro, approfittiamone!
  4. Imparate a conoscere la vostra lavorazione. Sebbene i punti siano gli stessi, non abbiamo tutte la stessa mano di lavoro. Spesso mi è capitato di aver sbagliato le misure a causa della lavorazione e che il lavoro sia venuto più piccolo. Fate sempre un campione in disparte per capire se dovete usare un uncinetto più grande o più piccolo da quello indicato nel progetto.
  5. Assicuratevi sempre di acquistare o utilizzare schemi di buona qualità. Spesso succede che gli schemi per iscritto che trovate in giro (riviste o siti che siano) siano sbagliati e che a metà lavoro vi rendiate conto che il lavoro è diverso da quello mostrato. A volte basta guardare meglio la fotografia del modello per capire cosa fare per correggere il lavoro. Altre volte fin dall’inizio vi renderete conto che qualcosa non va. Il mio consiglio è di utilizzare schemi testati da altre amiche oppure usare schemi creati da designer professioniste, così da non doversi ritrovare a disfare il vostro lavoro a causa di un modello scritto male.
  6. Alcuni modelli richiedono un filato preciso per essere realizzato in quel modo. Fate sempre un campione ridotto per vederne l’effetto con il filato diverso. A volte infatti un filato diverso può non risultare adatto per quel lavoro e quindi il risultato potrebbe cambiare.
  7. Non esitate a utilizzare post-it, evidenziatori e note per tenere il segno del lavoro o per appuntarvi qualche punto differente.
  8. Se state creando un indumento, assicuratevi di aver preso le misure giuste della persona che dovrà indossarlo. Controllare spesso le misure durante la lavorazione è scocciante, però bisogna farlo per non rischiare di trovarvi con un capo troppo piccolo o troppo grande.
  9. Se non riuscite a venire a capo nel leggere uno schema, non esitate a chiedere aiuto! Che sia una comunità reale o online, troverete sempre qualche altra appassionata di uncinetto che vorrà darvi una mano.
  10. Siate gentili con voi stesse. Ci vuole pazienza e buona volontà, non disperate se al primo tentativo il lavoro non vi riesce bene. Tutti commettono errori perché nessuno “nasce imparato”. Ci vuole molta pratica per realizzare lavori complicati e se si è stanchi o frustrati perché non vi sta piacendo il lavoro, è giusto fare una pausa e proseguire il lavoro quando si è in vena.

Adesso ricordatevi di questi consigli ogni volta che state per cominciare un lavoro.
Come promesso, vi lascio una guida per imparare a leggere le spiegazioni. Se invece volete approfondire l’argomento, vi posso consigliare alcuni manuali su Amazon.

Grazie!

simboli-uncinetto




top