Il Gomitolo Magico

Con ago, filo e un po' di creatività tutto è possibile!

This content shows Simple View

Vestiti per donna e ragazze

Videotutorial: Pantofole all’uncinetto

Nelle ultime settimane è scoppiata la mania di realizzare scarpe e pantofole all’uncinetto, tanto che in molti gruppi ho visto molti capolavori. Ho deciso dunque di tradurre un altro lavoro che spiega come realizzare queste babbucce in cotone. Eventualmente è possibile realizzarle anche in lana per i periodi invernali.

Il tutorial di oggi è stato realizzato da Alba, una giovane donna spagnola che gestisce il sito Lanas y Ovillos, scrivendo spiegazioni dei suoi lavori in inglese e in spagnolo. Inoltre accompagna ogni suo schema con un videotutorial, per cui alla fine dell’articolo potrete guardarlo per chiarire tutti i passaggi del lavoro.

sandalias-rayas-web-crochet-slippers-free-pattern

Premessa: In questo tutorial non verrà spiegato come realizzare le babbucce e attaccarle alle suole, verranno usate appositamente per la casa. Il lavoro sarà eseguito con il punto basso, per cui non sarà necessario foderare. Per ingrandire o ridurre la lavorazione consiglio di usare un uncinetto più grande o più piccolo da quello indicato nel video.
Se volete realizzarle in due colori, potete alternare il filato ogni tre o quattro giri vostro piacimento.

Per realizzare questo lavoro avrete bisogno di:
– Uncinetto 3 o 3,5 (dipende dalla vostra lavorazione)
– Cotone o lana (almeno 150 gr)
– Forbici e ago
– Segnapunti
– Un bottone

Abbreviazioni: catenella (cat), maglia bassissima (m. bss), maglia bassa (m.b)
ATTENZIONE: la catenella iniziale non funge da prima maglia bassa. Serve solo per aumentare il gradino.

Corpo della pantofola

1° giro: Fare 8 m.b in un anello magico. Chiudere con una m.bss
2° giro: Fare 1 cat e girare il lavoro. Dovrete fare degli aumenti: 2 m.b ogni maglia sottostante. Chiudere con una m.bss. Alla fine avrete 16 maglie.
3° giro: Fare 1 cat e girare il lavoro. Fare * 1 m.b, incrementare il lavoro facendo 2. m.b nella maglia successiva*. Ripete * * fino alla fine del giro. Chiudere il lavoro con una m.bss.
4° giro: Fare 1 cat e girare il lavoro. Fare* 2 m.b, incrementare il lavoro facendo 2. m.b nella maglia successiva*. Ripete * * fino alla fine del giro. Chiudere il lavoro con una m.bss.
5° giro: Fare 1 cat e girare il lavoro. Fare * 3 m.b, incrementare il lavoro facendo 2. m.b nella maglia successiva*. Ripete * * fino alla fine del giro. Chiudere il lavoro con una m.bss.
6° giro: Fare 1 cat e girare il lavoro. Fare * 4 m.b, incrementare il lavoro facendo 2. m.b nella maglia successiva*. Ripete * * fino alla fine del giro. Chiudere il lavoro con una m.bss.
7°-25°giri: Fare 1 cat e girare il lavoro. Fare 1 m.b per ogni maglia sottostante, 1 m.bss per chiudere il giro.
Adesso dovremo fare lo spazio per inserire il piede.
26°-66° giri: Fare 1 cat e girare il lavoro. Fare 34 m.b e girare il lavoro.
Alla fine del 66° giro, tagliare il filo molto molto lungo che vi servirà per cucire la parte posteriore della pantofola.
ATTENZIONE: se notate che la pantofola è troppo corta o troppo lunga, potete aumentare o diminuire di qualche giro a vostro piacimento per raggiungere la misura che gradite.

Fascia laterale

Inseriamo il filo nuovo a lato della pantofola per fare la fascetta che chiuderà il lavoro.
1°-24° giro. Fare 8 m.b; fare una catenella e girare il lavoro.
25° giro: Adesso bisognerà fare l’asola per il bottone. Fare 3 m.b, 2 cat, saltare le due maglie sottostanti e riprendere con 3 m.b.
26° giro: Fare 3 m.b, fare due m.b nelle catenelle sottostanti, fare 3 m.b
27° giro (opzionale): Fare 8 m.b
A questo punto tagliate il filo e cucitelo all’interno del lavoro.

Questo lavoro è molto più semplice di quello che sembra! Potete anche realizzarlo in due colori, come ha fatto l’autrice del tutorial, oppure decorare la punta con delle applicazioni.
Vi saluto lasciandovi al videotutorial. Buon lavoro



Top all’uncinetto semplice da realizzare per l’estate

Con l’arrivo dell’estate e delle nuove rocche, ho messo da parte cordino e fettuccia per realizzare alcune magliette da sfoggiare durante la bella stagione.
Non sono riuscita a tradurre tutti gli schemi e le spiegazioni che ho trovato sul web per voi, alcune maglie erano troppo elaborate per poter spiegare tutto per iscritto. Ho provato però a trascrivere le spiegazioni in spagnolo di un top all’uncinetto semplice che ho realizzato per l’occasione.

top corto

Ammetto che è la prima volta che scrivo uno schema di una maglietta, spero di essere stata chiara nella stesura. Questo tutorial è stato ideato da una creativa spagnola che crea molti photobook che spiegano come realizzare i suoi lavori. Potrete trovarla su Facebook con il nome di Daniela Gomez.

Premessa: la taglia per questo top potete variarla da sole riducendo o aumentando il numero di catenelle di avvio. Si parte dal collo e si procederà in tondo. Inoltre io ho scelto di realizzare un top corto, voi potreste proseguire fino alla fine della lunghezza desiderata. Soltanto per lo scollo è bene seguire tutti i passi delle mie spiegazioni.
Abbreviazioni: catenella (cat), maglia bassissima (m. bss), maglia alta (m.a), maglia bassa (m.b)
ATTENZIONE: Le tre catenelle iniziali fungono da prima maglia. Le dovete considerare sempre come prima maglia alta iniziale.

Per realizzare questo lavoro avrete bisogno di:
– Uncinetto 3 o 3,5 (dipende dalla vostra lavorazione)
– 250/300 gr di Cotone, se però volete farla più lunga meglio aggiungere qualche gomitolo in più
– Forbici
– Ago
– Segnapunti (che potete acquistare qui)

SCOLLO
Cominciate ad avviare un numero di cat. multipli di 4. Per una taglia grande vanno bene 192 cat, per una taglia piccola 160 cat.
1°giro: fare 1 m.a in ogni catenella sottostante. Chiudere con una m.bss.
2°giro: Iniziare con 3 cat+2cat. Dovete proseguire come se fosse uno schema filet, solo che lascerete solo una maglia alta di spazio. Fate dunque una m.a e 2 cat; lasciate una maglia di spazio e fare una m.a. Proseguire fino alla fine del giro e chiudere con una m.bss.
3°-9°giro: Iniziate con 3cat+2cat iniziali. Fare una maglia alta ad ogni maglia sottostante, due cat, una m.a fino alla fine del giro.
10° giro: Si fa il primo motivo a V. Cominciare con 4 cat, una m.a nella stessa maglia. 2 cat di separazione, saltare la maglia sottostante e rifare la V (1 m.a, 1 cat, 1 m.a.) nella maglia sottostante successiva. Continuare fino alla fine del giro.

11° giro: Adesso il motivo a V sarà composto da 2 m.a, due cat e 2 m.a da realizzare nello spazio del primo motivo a V. Dividere ogni motivo con 2 cat.
12-22° giro: Anche qui il motivo a V sarà composto da 2 m.a, due cat e 2 m.a da realizzare nello spazio del secondo motivo a V. Dividere ogni motivo con 3 cat. Proseguire per altri dieci giri in questa maniera.

23-25/26° giro: Fare negli spazi a V 3 m.a, 2 cat., 3 m.a. Separare con tre cat. Ripetere il motivo per quattro giri, se però notate che lo scollo è troppo ampio, potete scegliere di fare solo due o tre giri.

MANICHE
Adesso dovreste prendere due segnapunti per decidere dove e come realizzare le maniche del vostro top.
Io ho scelto di fare uno spazio di 9 motivi a ventaglio, potete regolarvi da sole per comprendere la comodità delle maniche.
Dovete poi ripetere il 23° giro con alcune differenze: quando arriverete al segnapunti, NON dovete fare alcune catenelle di separazione fa continuare con il motivo a V. Vi mostro la foto per comprendere meglio.

Alla fine del giro potete anche togliere i segnapunti e decidere se allungare le maniche oppure proseguire la lavorazione della maglia come il 23° giro fino al raggiungimento della lunghezza desiderata.

BORDO FINALE (opzionale)

Il bordo finale per decorare la maglietta io NON l’ho fatto, ma per completezza vi spiegherò come chiudere il lavoro.
In ogni spazio bisogna fare 8 m.a separate da due cat. Nello spazio adiacente chiudere con una m.b, fare 2 cat e riprendere il motivo di 8 m.a fino alla fine del giro.

Spero che questo tutorial vi sia stato d’aiuto. Grazie per avermi seguito!



Videotutorial: Primo maglione all’uncinetto

Non è la prima volta che realizzo un capo di abbigliamento per me. Sono passati alcuni anni da quando avevo cominciato a lavorare con l’uncinetto, sbagliare le misure e disfare i lavori. Mi posso ritenere più esperta rispetto a qualche anno fa ma sto ancora imparando.

Il maglione all’uncinetto che ho realizzato è un lavoro ben fatto. Ho utilizzato due tipi di lana differente, un filato sottile e un filato molto grosso, e l’uncinetto dodici. Non ho aggiunto le maniche, credo che sia più carino in questo modo. Magari quando farà più freddo le aggiungerò al lavoro (o le aggiungerò su richiesta).

In seguito vi mostro le foto del lavoro appeso e del lavoro indossato da me.

maglione lilla

me maglione

Per fare questo maglione ho seguito il videotutorial di Monica Furio. Unico consiglio che voglio dare è di non allargare troppo il lavoro finale, altrimenti non riuscirete a realizzare le maniche.
Buona visione

PRIMA PARTE

SECONDA PARTE

TERZA PARTE



Videotutorial: Cappello da uomo con basketweave stitch

Ricordate lo scaldacollo da uomo realizzato con la tecnica del basketweave (o punto scacchiera)?
Ho seguito un tutorial su Youtube e ho imparato a realizzare anche un cappello da uomo abbinato. In realtà si potrebbe considerare un cappello unisex, perché potrebbe andar bene anche a una donna.
Ecco com’è venuto. Ditemi, vi piace? E’ molto molto caldo!

cappello scacchiera

Dato che nella mia pagina su Facebook mostro anche il lavoro indossato dai miei peluche, ecco come calza il cappello sul mio orsetto Teddy.

orsetto cappello

Mi piace molto com’è venuto.
Dato che non ho l’esclusiva del tutorial, vi lascio anche il video da cui ho preso spunto. Vi ricordo che è in inglese, per cui dovrete armarvi di pazienza.
Un abbraccio a tutte!



Scialle filet con decorazioni floreali

Salve ragazze, dopo un po’ di tempo che non scrivevo ho deciso di riprendere in mano la situazione con il blog. Non ho fatto progressi con il sito poiché sono stata impegnata con altre attività e ho rimandato e rimandato. Mi sono dedicata un po’ al negozio su Etsy e al programma di affiliazione su Amazon.

Non è molto complesso come programma, lo uso soprattutto per suggerire articoli o libri che ho comprato precedentemente e suggerirlo a voi ragazze.
Premesso che promuovo più sui social che sul blog perché WordPress è piuttosto pignolo sui programmi di affiliazione ed è uno dei motivi per cui sposterò il blog su un’altra piattaforma, inoltre non voglio essere invasiva per chi vuole soltanto cercare informazioni su schemi o idee per l’uncinetto.

Oggi comunque scrivo per mostrarvi il lavoro completo del mio scialle (ve lo ricordate? Ne parlai tempo addietro in questo articolo). Ammetto che ci ho messo tempo per finirlo, quasi due anni. Sono molto lenta con il filet e difficilmente mi dedicherò a qualche altro lavoro così impegnativo. Comunque vi mostro il risultato finale.

scialle uncinetto filet

scialle aperto uncinetto

La fatica è stata ripagata però è stato troppo impegnativo.
Voi avete mai fatto lavori così elaborati? Mostratemi pure i vostri capolavori!




top